ART@HOME

ART@HOME

24/11/2020 - 18:30 - 19:30


BRAVISSIMI COME SEMPRE GUARDATE LA CLASSIFICA AGGIORNATA

CIVEDIAMO VENERDI PER LA PROSSIMA SFIDA

 

Una sfida per conoscere i gioielli dell’arte nascosti nelle collezioni dei musei della nostra città diventando anche noi “artisti domestici”. Utilizzando tutto quello che abbiamo nelle nostre case proveremo a riprodurre alcune delle sculture, pitture, mosaici e molto altro ancora che scopriremo cercando qua e la in giro per la città

ISTRUZIONI:

  • Allo scoccare dell’ora di inizio riaggiornare la pagina (non scordatevi di farlo)
  • Apparirà un link che vi porterà alla pagina del sito web del Museo scelto mostrandovi l’immagine da riprodurre
  • Ogni squadra avrà tempo 45 minuti per costruire l’opera con tutto quello che troverete dentro casa non c’è limite alla creatività
  • Scattare una foto ed inviarla all’indirizzo mail lab@technotown.it

(NELLE FOTO NON DEVONO COMPARIRE VOLTI DI MINORENNI perchè verranno pubblicate sui nostri social network)

  • Possono partecipare famiglie o singoli concorrenti di tutte le età e nazionalità
  • Nella mail è fondamentale indicare il NOME DELLA SQUADRA (che dovrà essere sempre la stessa) per accumulare di volta in volta punti nelle diverse attività e poter essere annoverati nella nostra HALL OF FAME
  • Le mail accettate sono solo quelle pervenute ENTRO LE 19.15

Il punteggio sarà assegnato come di seguito

PUNTEGGI:

  • TUTTI I PARTECIPANTI GUADAGNERANNO 100 TECHNOPUNTI
  • ALLA FINE DEL MESE Verrà dato un punteggio speciale aggiuntivo di ALTRI 100 Technopunti a chi riceverà più like sulla nostra pagina Facebook dove le vostre creazioni verranno pubblicate

MATERIALI NECESSARI:

  • quello che volete!!!!!
  • fantasia
  • uno smartphone per fotografare
  • una mail per inviare le foto

ORARIO:

COLLEGATI ALLE ORE 18.30 per visualizzare il link

TI RICORDIAMO DI AGGIORNARE LA PAGINA e qui sotto apparirà il link del museo dove trovare l’opera da riprodurre

PROVATE A RIPRODURRE CON TUTTO QUELLO CHE AVETE IN CASA IL “Ritratto di John Staples” CHE SI TROVA AL MUSEO DI ROMA che trovi a questo link