RASOIO ELETTRICO ANNI ’50

RASOIO ELETTRICO ANNI ’50

Nel nostro gioco LEGOCREATIONS di ieri siamo stati messi in gioco a ricostruire questo particolare oggetto. Un RASOIO ELETTRICO DEGLI ANNI ’50 sulla pagina facebook trovate ancore i risultati delle vostre creazioni

Ormai i rasoi elettrici sono cosa comune nelle nostre abitazioni. Ma per tornare all’origini del rasoio elettrico dobbiamo saltare negli anni ’30 quando ci fu un grande periodo di crisi economica.

Dopo che Jackob Schick un inventore canadese, nel 1920 aveva già trovato un sistema per inserire nuove lame in un rasoio senza doverle toccare, il suo passo successivo fu quello di ideare un motore elettrico abbastanza piccolo da stare in un oggetto che poteva comodamente stare nel palmo di una mano ma abbastanza potente da tagliare la barba.

Riuscì nella sua impresa nel 1931 vendendo a New York il primo esemplare a soli 25 dollari

Ma anche in Europa arrivò a breve l’eco di questa particolare e comoda invenzione e anche se non sembrava utile all’economia ad una famosa azienda tedesca per fortuna si è dato ascolto ad un valente giovane ingegnere belga Alexandre “Sacha” Horowitz che aveva idee estremamente innovative ed è nato il predecessore dell’oggetto della nostra sfida di ieri il Philishave.

Il giovane innovatore propose una nuova speciale e comoda testina rotante costituita da tre lamette in modo che ruotando velocemente potevano tagliare i peli della barba con comodità senza pericolo perché infilate dentro un telaio particolare che convogliavano il singolo pelo della barba per essere tagliato

Da quel giorno ad oggi il principio della lama rotante è rimasto quello. E come al solito dare ascolto a giovani creativi e visionari premia anche economicamente.

All’inizio non si curò molto la forma, più che un rasoio i primissimi modelli sembravano grandi sigari.

Fu dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale che per rilanciare il prodotto venne messo in commercio un modello con 2 testine e venne sistemato anche dal punto di vista estetico e con il design che avete riprodotto anche voi nei vostri modellini finalmente riuscì a conquistare il mercato diventando uno dei regali più alla moda per il tempo